IL COMITATO SCIENTIFICO

puzzle lamp

COMPOSIZIONE

(in ordine alfabetico)
  • Davide Azzolini
    Produttore cinematografico, già direttore del Napoli Film Festival,ha curato retrospettive in alcune delle più importanti istituzioni di New York, dal Lincoln Center al MoMa
  • Umberto de Gregorio
    Dottore commercialista e revisore contabile, Presidente consiglio di amministrazione EAV Srl, azienda della Regione Campania che esercita il servizio di trasporto pubblico regionale ferroviario ed automobilistico
  • Piero Dominici
    Docente, insegna Comunicazione pubblica, Attività di Intelligence e Sociologia dei Fenomeni Politici presso l’Università degli Studi di Perugia è Scientific Director del Complexity Education Project (cv)
  • Claudio Giua
    Giornalista,  Direttore Internet Festival, già Presidente Fondazione Sistema Toscana e Direttore Sviluppo e Innovazione Gruppo Editoriale Espresso.
  • Diego Guida
    Editore, CEO Guida Editori con sede in Napoli, Presidente nazionale Piccoli Editori dell’ Associazione Italiana Editori aderente a Confindustria.
  • Francesco Piccinini
    Giornalista, Direttore Responsabile Fanpage.it, ex direttore di  AgoraVox, già docente di Brand Strategy e Comunicazione presso l’Ecole Superieure de Gestion di Parigi.
  • Marco Pratellesi
    Giornalista, già condirettore di Agi Agenzia Giornalistica Italia, docente di Tecniche e Linguaggio del Giornalismo Multimediale presso lo Iulm di Milano e la Pontificia Università Lateranense di Roma.
  • Raffaele Savonardo
    Docente, insegna “Teorie e Tecniche della Comunicazione” e “Comunicazione e Culture Giovanili” presso il Dipartimento di Scienze Sociali dell’Università degli Studi di Napoli Federico II
  • Giorgio Ventre
    Docente, insegna Sistemi per l’Elaborazione dell’Informazione, Direttore Dipartimento di Ingegneria Elettrica e delle Tecnologie
    dell’Informazione, Direttore Scientifico iOS Developer Academy Università di Napoli Federico II
(elenco componenti parziale, pagina in aggiornamento)r

COMPITI E ATTIVITÀ

 

“Media Studies” è un ente culturale non profit nato, in forma di associazione, con lo scopo di sviluppare e riunire analisi, testimonianze e ricerche funzionali a rappresentare la complessità che caratterizza la comunicazione.

Mission dell’Associazione è divulgare tali conoscenze a beneficio del pubblico, per contribuire alla comprensione dell’evoluzione dei media, affinché questi possano essere sempre più vicini alle esigenze delle persone, non solo quali elementi di trasferimento dei contenuti informativi ma come veri centri di distribuzione di una cultura accessibile a tutti.

Media Studies elabora le scelte strategiche funzionali a realizzare la mission associativa con il supporto di un Comitato Scientifico. Si tratta di un organo consultivo che opera in appoggio al Consiglio Direttivo, con il compito di affiancarlo nella individuazione di percorsi progettuali sui vari fronti di impegno, e svolge funzioni di analisi e supervisione, finalizzate alla valorizzazione dell’immagine dell’Associazione e delle sue attività, come interfaccia nei confronti del mondo della comunicazione, scientifico e accademico. 

Il Comitato Scientifico ha il compito di esaminare e validare studi, paper e ricerche che l’Associazione sviluppa direttamente, o con affidamento a soggetti validati terzi, ritenute utili al conseguimento dello scopo sociale. 

Il Comitato Scientifico prende in esame le iniziative di Media Studies in relazione alla organizzazione di conferenze, seminari ed eventi pubblici e privati e ne valuta la congruità del percorso scientifico e divulgativo con gli obiettivi normati dallo statuto.

Del Comitato Scientifico fanno parte personalità di riconosciuta autorevolezza nei settori del giornalismo, delle scienze sociali, filosofiche, massmediologiche e dell’entertainment.