Piero Dominici

Sociologo e filosofo, docente  e ricercatore universitario, Fellow della World Academy of Art and Science, UN Invited Expert and speaker, Direttore Scientifico dell’International Research and Education Programme CHAOS, Dipartimento di Filosofia, Scienze Sociali Umane e della Formazione - Università degli Studi di Perugia.

Tutto sotto controllo. La (iper)complessità tra realtà e rappresentazione

Non è mai operazione semplice (sic), per tante ragioni e ordini di motivi, scrivere/parlare/dibattere di complessità, di sistemi complessi, di pensiero complesso – tentando di coniugare, e far coesistere, rigore metodologico e obiettivi di divulgazione -, ma proverò a farlo senza avere alcuna pretesa di completezza e/o esaustività che, peraltro, si rivelerebbe, oltre che presuntuosa e inconcludente, anche piuttosto incoerente rispetto alla natura stessa dell’“oggetto” indagato (multidimensionale, ambivalente, non completamente “osservabile”- per non parlare dei cd “livelli” – termine non perfettamente adeguato – di complessità linguistica, descrittiva, comunicativa, computazionale); per non parlare del pensiero, dell’approccio, del metodo, dell’epistemologia/delle epistemologie che questo concetto richiama e intercetta.